prima pagina lente pagina precedente



Noooooooooooooooo !
Franco Isman

la frana del No

Renzi è stato sotterrato da una valanga di NO, molto al di là di ogni previsione.
Il suo gravissimo errore è stato quello di aver incentrato il referendum non sulla sua sostanza, giusta in tante cose, orripilante in altre, ma sulla sua persona. Sbagliato come principio e sbagliato, purtroppo per lui, anche come calcolo.
Perché Renzi suscita grandi amori e invincibili antipatie: una mia cara amica lo ama e lo segue fin dai primissimi tempi, quando era contestato da gran parte del suo partito, un mio caro amico invece ha scritto una decina di interventi qui su Arengario titolati “Le ragioni di un'antipatia” a partire dal 2013 !

Renzi è di sinistra ? No, Renzi non è mai stato di sinistra, di centro-centro-sinistra si potrebbe forse definire. Comunque, a parere di chi scrive, enormemente meglio di Salvini, dei fascisti e del demagogo Grillo, molto peggio dell'armata brancaleone dei sui inesperti seguaci. D'altra parte un governo che non sia di destra è il massimo che si può sperare di ottenere in Italia.
È qui che contesto i duri e puri della sinistra che hanno aiutato questa brutta gente ad ottenere il loro risultato. E adesso festeggiano.

Spero invece di aver torto sull'altro motivo per cui ritenevo si dovesse votare Sì: gli sfracelli economici e la caduta verticale della credibilità del Paese in sede internazionale: lo vedremo presto.

Cosa succederà? Un governo di transizione, tecnico o di un altro PD, che modifichi – speriamo decentemente – la legge elettorale e poi le elezioni, che non potranno che vedere la vittoria di Grillo.

Sursum corda

Franco Isman

Condividi su Facebook
Segnala su Twitter


EVENTUALI COMMENTI
lettere@arengario.net
Commenti anonimi non saranno pubblicati

in su pagina precedente

  5 dicembre 2016