prima pagina pagina precedente




Le notizie che non leggerete sui giornali
Barbara Schiavulli, giornalista di guerra free lance
su Facebook
Barbara Schiavulli


17.05.2014
Iraq: 38 morti e 39 feriti in diversi attacchi in tutto il paese.
Paraguay: Gabriel Alcaraz, 28 anni, giornalista radio, è stato ucciso da 17 colpi di pistola. Si occupava di droga e traffico di armi.
Iraq: migliaia di persone stanno fuggendo da Falluja, le forze di sicurezza irachene avrebbero usato barrel bombs (Sono i barili bomba: si tratta cioè di cilindri (in alcuni casi anche i container dell'acqua) che vengono riempiti di materiale esplosivo come il tritolo, di proiettili e di oggetti che durante la detonazione agiscono come proiettili, ad esempio chiodi o pezzi di metallo. Essendo ordigni artigianali sono molto economici e il loro grado di precisione è decisamente basso e diminuisce quando aumenta l'altezza da cui vengono sganciati, con effetti devastanti su edifici e infrastrutture e civili).
Specifica Laura Silvia Battaglia che ringrazio per il contributo: A Falluja e Ramadi, a Nord-Ovest di Baghdad, dal dicembre 2013 è in corso una rappresaglia contro il governo centrale. Due anni fa si trattava di cittadini che protestavano con veemenza ma pacificamente per il loro status di cittadini di serie B. Poi, dopo una serie di arresti indiscriminati e a tappeto dei leader sunniti da parte delle forze speciali irachene - arresti che si son conclusi in parte con impiccagioni senza processo, in parte con detenzioni senza difensore per l'arrestato (in questo caso donne), la rappresaglia si è armata.
Cosi qui è arrivato DAESH/ISIL, una sigla terroristica che ha prima promesso alle persone di difenderle, poi ha imposto lo stato cosiddetto islamico (nulla però ha a che vedere con il vero islam). Esattamente come in Siria a Raqqa. Il governo ha reagito dispiegando forze speciali da gennaio 2014. Adesso si registra una vera e propria battaglia della stessa gravità di quella condotta dagli americani durante Iraqi Freedom. Stanno usando barrel bombs e parrebbe anche droni (frutto di due mercati delle armi:Iran/Siria e appoggio Usa). In conclusione: il chi dove quando serve a poco, a volte, se non c'è il perché. Perché questa notizia non la troverete sui giornali? Perché i governi autoritari piacciono tanto all'Occidente e non bisogna farli sfigurare soprattutto se stiamo facendo con loro affari della madonna. Questo è l'Iraq oggi, un Paese che conosco bene assai. Scusate se mi sono intromessa, ma mi sembrava giusto per aiutare le persone a capire meglio.

16.05.2014
Iraq 210 morti e 120 feriti durante un'operazione nella provincia di al Anbar.
Afghanistan: il ballottaggio per i due canditati alla presidenza è previsto il 14 giugno.
Siria: 5 dipendenti di medici senza frontiere sono stati liberati. Erano stati rapiti nel gennaio scorso.

15.05.2014
Baghdad 60 morti e 119 feriti.
Guantanamo: la nuova prigione per ospitare 15 detenuti costerà 69 milioni di dollari.
La Corte Criminale Internazionale investigherà sugli abusi ai detenuti iracheni commessi dai militari inglesi.
Pakistan: la polizia ha indagato 68 avvocati per blasfemia.
Yemen: un tedesco rapito il febbraio scorso è stato liberato.


  17 maggio 2014