prima pagina pagina precedente




Le notizie che non leggerete sui giornali
Barbara Schiavulli, giornalista di guerra free lance
su Facebook
Barbara Schiavulli


31 maggio
Siria: Al Qaeda ha rapito 193 curdi nel villaggio di Kabasin in provincia di Aleppo.
Iraq: 26 morti e 32 feriti.
Egitto: giornalista di Al Jazeera arrestata in Egitto.
Pakistan: il marito della donna lapidata dalla famiglia perché non lo volevano, ha ammesso di aver ucciso nel 2009 la sua prima moglie per potersi risposare. Non era finito in prigione perché la famiglia della donna lo aveva perdonato.

30 maggio
Iraq, 92 morti e 27 feriti, la maggior parte militari.
UN: i peacekeeper sono 118 mila dispiegati in 16 missioni, mai stati così tanti.
Pakistan: il primo ministro ha aperto un'inchiesta sulle accuse del marito della donna lapidata dalla famiglia che dice che la polizia non solo non è intervenuta ma è rimasta a guardare.
Venezuela: Alitalia e Air Canada fermeranno i voli da lunedì perché non sono stati pagati i biglietti. si tratta di un debito verso alitalia di 170 milioni di dollari.
Medici Senza Frontiere: nuove tensioni in queste ore a Bangui, Repubblica Centrafricana. Ieri c'è stato un nuovo attacco in una chiesa del quartiere di Fatima, non lontana dal PK5, dove vivono migliaia di musulmani. Le equipe di MSF che lavorano al General Hospital hanno accolto 9 nuovi feriti nella notte.
"Dalla settimana scorsa, le tensioni tra giovani cristiani e giovani musulmani si sono intensificate. Domenica scorsa abbiamo ricevuto 20 feriti in un solo giorno e ieri altre 9 vittime della violenza sono arrivate al General Hospital. In questo momento è molto difficile spostarsi in città" ha detto Delphine Chedorge, capo missione MSF.
Subito dopo l'attacco un'ambulanza di MSF ha raggiunto la zona di Fatima per trasferire i pazienti al General Hospital, dove MSF supporta il dipartimento di chirurgia con un'equipe di 20 espatriati e 250 operatori centrafricani.

29 maggio
Iraq: 94 morti e 114 feriti, esplosioni soprattutto a Baghdad e Mosul, 12 persone rapite ad Haditha.
Usa: Obama si rifiuta di rispondere ad un giornalista che domanda sulla Siria: "Siamo ad una fiera delle scienze, come on".
Somalia: 1500 donne sono arruolate nell'esercito.

28 maggio
Iraq: 78 morti e 83 feriti. Human Right Watch accusa il governo di colpire i civili.
Uk: secondo uno studio, la guerra in Iraq e Afghanistan è costata ai cittadini 30 miliardi di sterline.
Pakistan: ragazza lapidata dai maschi della sua famiglia per aver sposato l'uomo che amava invece del cugino che avevano scelto i suoi. Aveva 25 anni e si chiamava Farzana Iqbal. Circa 1000 ragazze pakistane muoiono ogni anno per l'omicidio d'onore.
Afghanistan: Zahra è stata violentata da un vicino e quando ha supplicato il marito di trasferirsi perché non accadesse ancora, lui ha rifiutato. Tre giorni dopo, lei ha versato del kerosene sul marito e lo ha guardato bruciare. "O sarei morta io o lui". Ora Zahra è in un centro protetto. Da tre anni subiva violenze dal marito, il petto è coperto di cicatrici. Il mese scorso, invece, i familiari di una ragazzina hanno tagliato il naso e le orecchie ad un mullah (clericale) che aveva tentato di aggredirla.
Sudan: La procura sudanese ha ordinato ai giornalisti di non parlare dell'arresto di Sadiqi Al Mahdi, leader dell'opposizione (e ultimo primo ministro eletto democraticamente, rimosso nell'89 con il colpo di stato dell'attuale presidente Bashir), 78 anni, arrestato il governo per la politica nel Darfur.

27 maggio

Siria: la maggior parte dei combattenti stranieri sono inglesi e vengono usati da Al Qaeda.
Iraq: 43 morti e 73 feriti.
Libia: ucciso il giornalista Muftah Buzeid.
Usa: ogni giorno 22 militari (compresi veterani) commettono suicidio.

26 maggio

Iraq, 84 morti e 67 feriti.
Afghanistan, la Commissione Elettorale licenzia metà (5338 persone per lo più coordinatori distrettuali) del suo staff per frodi.
Repubblica Centr'africana: almeno tre ragazzi musulmani sono stati uccisi e mutilati (evirati ed asportati i cuori) dalle milizie cristiane mentre a andavano a giocare una partita di calcio per la riconciliazione tra i ribelli musulmani di seleka e la milizia cristiana anti balaka.


  31 maggio 2014