prima pagina pagina precedente




sulla stampa
14 marzo 2019



148 frustate contro la libertà
Amnesty International


148 frustate. Come in un film dell'orrore, dove sappiamo che è finzione eppure ci impressiona lo stesso. Solo che sta per succedere davvero, adesso, in Iran.
 
Nasrin è un'avvocata. Ha difeso nelle corti dell'Iran le donne che avevano protestato pacificamente contro l'obbligo del velo, ha parlato di diritti umani, di autodeterminazione delle donne, di libertà. Dopo due processi farsa, Nasrin è stata condannata a 33 anni di carcere e a subire 148 frustate. Una condanna inumana e ingiusta che vuole essere un esempio terribile per tutti quelli che lavorano per i diritti umani in Iran.
Questa è la più grave sentenza degli ultimi anni contro un'attivista in Iran.
 
Amnesty non si fermerà e continuerà a protestare contro questa condanna ingiusta e inumana.
Partecipa anche tu! Sostieni il lavoro di Amnesty International: dobbiamo fermare le autorità iraniane prima che la condanna venga eseguita!


  14 marzo 2019